Dolore addominale dopo parto cesareo
Tutto quel che c'è da sapere sulla gravidanza

Dolore addominale dopo parto cesareo

Se stai pianificando un parto cesareo, sarà interessante per te sapere cosa dovrai affrontare nel periodo di recupero, in particolare il dolore addominale dopo un parto cesareo, e come puoi controllarlo e ripristinare facilmente la capacità di svolgere la tua vita normale.

Dolore addominale dopo parto cesareo

Un parto cesareo comporta l’esecuzione di un’incisione nell’addome e nell’utero, causando dolore come altri interventi chirurgici, specialmente intorno e intorno ai punti. Il dolore varia dopo un parto cesareo, ma in tutti i casi può essere controllato consultando il medico che prescriverà l’antidolorifico appropriato per te.

Dopo la nascita, l’utero si contrae e si contrae alle sue dimensioni normali. Ciò può causare crampi addominali inferiori, la maggior parte delle donne sperimenta questi dolori fortemente nei primi due o tre giorni dopo il parto e altri fattori che possono portare a dolore addominale dopo un parto cesareo includono:

  1. Allattamento al seno: potresti sentire un aumento del dolore se stai allattando, perché l’allattamento al seno stimola il rilascio di ossitocina, un ormone che stimola l’utero a contrarsi di più.
  2. Guarigione della ferita da taglio cesareo : dopo un parto cesareo, la maggior parte delle donne sperimenta alcuni lievi crampi durante la guarigione delle ferite esterne ed interne.
  3. Stitichezza: la stitichezza può causare dolore addominale dopo il parto. Le potenziali cause di stitichezza includono:
  • Alti livelli di progesterone nel corpo.
  •  Emorroidi (comuni durante la gravidanza e il periodo postpartum).
  •  Diminuzione dell’attività fisica dopo il parto.
  •  Mancanza di fibre nella dieta.
  • farmaceutico:Potresti provare stitichezza a causa dell’anestesia prima di un parto cesareo.

Trattamento del dolore addominale dopo il parto

 Non devi sopportare il dolore mentre sei ansioso di occuparti del neonato. Puoi prendere antidolorifici prescritti dal tuo medico. Puoi alleviare e controllare il dolore postpartum:

  • Mantieni pulita l’area intorno ai punti sull’addome per prevenire infezioni e dolore.
  • Sostenendo lo stomaco, cerca di trattenerlo quando starnutisci, tossisci o ridi per tenerlo fermo ed evitare il dolore.
  • Metti un tampone caldo o una borsa dell’acqua calda sul sito del dolore, ma evita di applicarlo direttamente sulla pelle o sulla ferita.
  • Mangia molte fibre che si trovano in frutta, verdura, fagioli, legumi, noci e cereali integrali e bevi molta acqua: questo ti aiuterà a trattare la stitichezza dolorosa con una ferita da taglio cesareo. Se non soffri di movimento intestinale per più di due giorni, parla con il tuo medico e lui potrebbe prescriverti un lassativo appropriato per la tua condizione.
  • Riposati a sufficienza evitando di stressare troppo lo stomaco. O sollevare qualcosa di più pesante di tuo figlio.
  • Esercizio: una breve passeggiata con il tuo bambino va spesso bene per entrambi, ma non stancarti. E assicurati di consultare il tuo medico sul tipo di esercizio che è appropriato per te

Mal di schiena dopo il parto cesareo

  Ci sono molte possibili spiegazioni per il mal di schiena dopo un parto cesareo, che potresti sentire nella parte superiore o inferiore della schiena. Di cui:

  1. Cambiamenti ormonali: il corpo produce l’ormone relaxina in preparazione al parto, che rende più morbide articolazioni e legamenti. Pertanto, puoi sforzare la schiena senza sentire dolore, ma dopo il parto la minima attività causerà dolore nella parte bassa o media della schiena.
  2. Aumento di peso: l’ aumento di peso in eccesso durante la gravidanza è un altro fattore che contribuisce al mal di schiena dopo il parto.
  3. Sollevare e trasportare un neonato: Avere un bambino significa costantemente chinarsi e sollevare il bambino. Questi movimenti extra possono influenzarti e causare dolore al collo e alla schiena.
  4. Allattamento al seno: una cattiva postura durante l’allattamento può causare dolore alla schiena e al collo.
  5.  Effetti dell’anestesia: il tipo di anestesia durante un taglio cesareo può causare dolore nei giorni o nelle settimane successivi al parto. L’iniezione di anestetico può causare spasmi muscolari vicino al midollo spinale dopo la nascita. Queste contrazioni possono durare settimane o mesi dopo la nascita.

Trattare il mal di schiena dopo il parto

Il dolore alla schiena dopo un parto cesareo è spesso temporaneo e diminuisce gradualmente nel tempo. Ecco alcuni modi per aiutare la schiena a sentirsi meglio:

  1. Evita di piegarti durante il sollevamento e il trasporto del bambino: tieni la schiena dritta e piegati con le ginocchia.
  2. Tenere la schiena dritta durante l’allattamento: questo può alleviare la pressione sulla colonna vertebrale e sul collo e aiutare ad alleviare il dolore attuale. Trovare un posto comodo per allattare può fare la differenza.
  3. Fare un bagno caldo: un bagno caldo può alleviare gli spasmi muscolari alla schiena. Inoltre, il calore aiuta ad aumentare la circolazione sanguigna e ridurre l’infiammazione e il dolore alla schiena. Tuttavia, poiché il taglio cesareo è una procedura chirurgica, consultare il proprio medico sul momento appropriato.
  4. Fare esercizi leggeri: dopo aver ottenuto l’approvazione del medico, puoi iniziare esercizi semplici e facili. Ciò contribuirà a rafforzare i muscoli addominali e ridurre la tensione muscolare nella schiena. La camminata leggera può migliorare la circolazione sanguigna. Allevia anche infiammazioni e spasmi alla schiena.
  5. Mettiti comodo: dai alla tua schiena la possibilità di riposare e guarire. Un’attività eccessiva può prolungare il dolore. Dormire può aiutarti a curare il mal di schiena.
  6. Fatti fare un massaggio: i massaggi possono alleviare la tensione muscolare e migliorare la circolazione.
  7.  Antidolorifici: chiedi anche al tuo medico di assumere medicinali sicuri, soprattutto se stai allattando.

    È importante dare al corpo il tempo di riprendersi dopo un taglio cesareo. Non affrettare questo periodo e cerca aiuto da familiari e amici. E se il dolore addominale persiste dopo un parto cesareo, sarà importante consultare un medico per aiutarti a superarlo.

    Vedere anche

    Quali sono le cause dell'ormone della gravidanza alto dopo un aborto spontaneo?

    Quali sono le cause dell’ormone della gravidanza alto dopo un aborto spontaneo?

    L’aborto è un’esperienza crudele per ogni donna che ha avuto un aborto spontaneo, ma non …

    Lascia un commento