8 motivi per sanguinamento dopo la menopausa

8 motivi per sanguinamento dopo la menopausa

Riprendi il ciclo mestruale dopo l’interruzione della menopausa? Una domanda che viene in mente ad alcune donne se notano sanguinamento dopo la menopausa per un lungo periodo vicino a un anno. Infatti il ​​ciclo mestruale non si ripresenta dopo la sua interruzione, ma ci sono altri motivi per il verificarsi di emorragie dopo l’interruzione del ciclo per un periodo non pochi, ed è di questo che “Mia Gravidanza” vi parlerà in dettaglio in questo articolo, spiegandovi cause e metodi per diagnosticare questa condizione e curarla.

Cause di sanguinamento dopo la menopausa

I medici diagnosticano i sintomi della menopausa nelle donne che non hanno avuto un ciclo mestruale per almeno un anno, ma se capita e assisti a un’emorragia dopo la menopausa per questo periodo, sia che sia abbondante o leggera senza motivo o dopo aver praticato l’intimità, allora devi andare direttamente dal medico per esaminarla Perché le cause di questo sanguinamento possono essere patologiche e talvolta pericolose.

Esempi di questi trigger includono:

  1. Polipi uterini: si tratta di tessuto benigno e non canceroso che cresce all’interno del rivestimento dell’utero o del collo e provoca spotting o sanguinamento abbondante e, se è nella cervice, può causare sanguinamento dopo l’intimità.
  2. Atrofia endometriale: durante la menopausa, l’ormone estrogeno (ormone femminile) responsabile della crescita del rivestimento uterino diminuisce e, come risultato della risposta del rivestimento a questa carenza, si raggrinzisce, diventa più sottile e suscettibile all’infiammazione, che causa sanguinamento.
  3. Atrofia vaginale: la mancanza di estrogeni riduce anche lo spessore del rivestimento della vagina e lo espone alla secchezza e alla cosiddetta “vaginite atrofica”, che porta a sanguinamento, soprattutto dopo l’intimità.
  4. Iperplasia endometriale: si verifica in alcune donne dopo la menopausa, a causa di uno squilibrio tra gli ormoni e una mancanza di secrezione dell’ormone progesterone (un ormone femminile) con la continua secrezione di estrogeni, quindi l’endometrio diventa più spesso e più pesante e si verifica sanguinamento, in questo caso, ea causa di Aumento dell’ormone estrogeno, è necessario consultare un medico il prima possibile e adottare misure preventive, in modo che le possibilità di una donna di sviluppare il cancro dell’endometrio non aumentino.
  5. Cancro: il sanguinamento è tra i sintomi più importanti, come il cancro dell’endometrio, il cancro dell’utero e il cancro del collo dell’utero.
  6. Malattie a trasmissione sessuale: come la clamidia, la gonorrea e l’herpes, che causano sanguinamento, soprattutto dopo l’intimità.
  7. Assunzione di alcuni farmaci: il sanguinamento è un effetto collaterale di alcuni farmaci, come: tamoxifene, sostituti ormonali e anticoagulanti (anticoagulanti).
  8.  Alcuni altri motivi, come:
  • Coagulazione.
  • Endometriosi .
  • Lesioni pelviche.
  • Malattie della tiroide .
  • Infezioni del tratto urinario.

Diagnosi di sanguinamento postmenopausale

Dopo aver ascoltato il tuo reclamo, il medico di solito ti chiederà:

  • La prima volta che noti sanguinamento.
  • La quantità e il numero di sanguinamento.
  • Storia familiare di sanguinamento postmenopausale.

Sulla base delle risposte, il medico può consigliarti alcune procedure diagnostiche, come:

  1. Ecografia vaginale: per esaminare l’utero e verificare la presenza di tessuto in via di sviluppo al suo interno, nonché per controllare lo spessore dell’endometrio.
  2. Una biopsia (campione) dell’endometrio: da inviare al laboratorio e per verificare la presenza di malattie o infezioni.
  3. Idrografia dell’utero: il medico può usarla per misurare le dimensioni dei polipi uterini, iniettando una soluzione salina nell’utero e imaging con sonar.
  4. Isteroscopia: esaminare completamente l’utero con un laparoscopio e, se necessario, un intervento chirurgico.
  5. Dilatazione e curettage : il medico frena o aspira un campione dell’endometrio per inviarlo al laboratorio e lo esamina, oltre a esaminare l’endometrio per indicare se ci sono polipi uterini, iperplasia o tumori cancerosi, per fare il necessario.

Di solito, le procedure di ecografia vaginale o biopsia vengono eseguite nello studio del medico, mentre il curettage, la dilatazione e l’endoscopia richiedono l’anestesia generale o locale in un ospedale o in un centro medico.

Trattamento del sanguinamento postmenopausale

Dopo la visita medica, il medico può prescriverti alcuni farmaci e procedure mediche, come ad esempio:

  1. Terapia estrogenica:  nei casi di atrofia dell’endometrio e della vagina, ed è sotto forma di compresse, creme topiche o dispositivo vaginale che secerne estrogeni.
  2.  Terapia con progestinico: in caso di iperplasia endometriale, sotto forma di compresse, iniezioni, creme topiche o un dispositivo vaginale che secerne progesterone.
  3. Isteroscopia: per  rimuovere i polipi uterini o le parti più spesse del rivestimento uterino durante l’esame.
  4. Raschiamento e dilatazione: per rimuovere polipi o curettage di parti più spesse del rivestimento uterino.
  5. Medicinali per il trattamento di malattie a trasmissione sessuale: o per infezioni in generale, come ad esempio: antibiotici.
  6. Isterectomia: in caso di tumori uterini o casi gravi di iperplasia endometriale, è possibile rimuovere le ovaie, le tube di Falloppio e i linfonodi pelvici.
  7. Radiazioni, chemioterapia o terapia ormonale: nei casi di cancro, uno qualsiasi di essi può essere prescritto all’inizio del trattamento o dopo l’isterectomia, a seconda della malattia e dello stadio avanzato del cancro.

Alla fine dell’articolo, speriamo di avere una risposta completa alla domanda di ciascuna madre: il ciclo mestruale tornerà dopo che si è fermato durante la menopausa? Lo stesso vale per le cause del sanguinamento dopo la menopausa, i metodi per diagnosticare le malattie derivanti da questo sanguinamento e i metodi per trattarlo.

Per visualizzare altri articoli relativi alla salute, fare clic qui.

Vedere anche

5 vantaggi del sommacco per le donne incinte

5 vantaggi del sommacco per le donne incinte

Sumac è una delle spezie più famose del Medio Oriente e dell’Asia meridionale, e le …

Lascia un commento