Quali sono le cause dell'ostruzione intestinale nel feto?

Quali sono le cause dell’ostruzione intestinale nel feto?

Durante la gravidanza, una donna soffre di alcuni fastidiosi sintomi derivanti da cambiamenti ormonali che si verificano nel suo corpo, che possono causare problemi di salute del tutto normali in gravidanza, come nausea, vomito, mal di schiena, difficoltà a dormire o bruciore di stomaco, ma il la materia non si limita solo ad essa, in quanto il feto è anche soggetto ad alcuni disturbi mentre è ancora nel grembo materno. In questo articolo, dedicheremo la nostra discussione alle cause dell’ostruzione intestinale nel feto, alla natura di questa malattia e a come trattarla in modo che il viaggio della gravidanza passi in sicurezza.

Cause di ostruzione intestinale nel feto

L’ostruzione intestinale è suddivisa in diversi tipi a seconda dell’area della lesione, ma la più comune è l’ostruzione dell’intestino tenue e la meno comune è l’ostruzione dell’intestino crasso. Questa ostruzione a volte appare su un’ecografia del feto e i sintomi della madre possono comparire quando l’utero viene ingrandito ed espanso oltre il limite normale.

La ragione dell’aumento delle dimensioni dell’utero è che il blocco che si verifica nell’intestino del feto fa sì che il liquido amniotico si accumuli all’esterno del feto – cioè nel grembo materno – invece di passare attraverso il suo intestino, e l’aumento nelle dimensioni dell’utero può in alcuni casi portare al parto precoce e può verificarsi restringimento o blocco intestinale quando il feto si trova in diverse aree dell’intestino o in un’area, il che rende l’area prima dell’ostruzione gonfia a causa dell’accumulo di amniotico fluido in esso.

Le cause di questo blocco sono diverse:

  1. Si sono verificati danni ai vasi sanguigni che rifornivano l’intestino durante le prime settimane di gravidanza dalla sesta alla dodicesima settimana. 
  2. Torcendo l’intestino su se stesso, questa condizione è chiamata “volvolo”.
  3. Rotazione anormale dell’intestino del feto all’inizio della gravidanza e questa condizione è chiamata “malrotazione”.
  4. Una parte dell’intestino si sposta in un’altra parte di esso e questa condizione è chiamata intussuscezione.
  5. I medicinali assunti dalla madre durante la gravidanza possono contribuire in modo significativo al verificarsi di ostruzioni, inclusi decongestionanti, cocaina, nicotina e anfetamine.

Per conoscere il trattamento dell’ostruzione intestinale in un feto, continua a leggere le righe seguenti.

Trattamento dell’ostruzione intestinale nel feto

Il trattamento abituale in questo caso sono le procedure chirurgiche immediatamente dopo la nascita del bambino, e non possiamo dire con certezza quale operazione il medico eseguirà prima della nascita del feto, perché l’ecografia potrebbe non mostrare bene l’ostruzione ei suoi dettagli o il suo numero lungo l’intestino.

Il medico deve esaminare il bambino e il suo intestino dopo la nascita, per determinare il tipo di operazione che eseguirà e l’intervento è diviso in due parti principali a seconda delle condizioni del bambino come segue:

La presenza di una piccola ostruzione 

Il blocco può esistere in una specifica piccola area dell’intestino del bambino dopo la nascita, nel qual caso il medico rimuove chirurgicamente questa parte e collega le due parti insieme.

La presenza di più di un blocco principale

Il medico ricorre a un diverso intervento chirurgico in caso di ostruzione multipla, che occupa una vasta area dell’intestino, praticando un’apertura nell’addome del bambino che funga da foro di uscita al posto dell’ano. Questo foro è temporaneo per l’estrazione e può essere rimosso in seguito con un altro intervento chirurgico e ricollegando l’intestino tra loro e il medico determina il tempo per questa operazione.

Trattamento dell’allargamento uterino

L’ostruzione intestinale nel feto colpisce la madre e aumenta le dimensioni dell’utero, il che può portare alla nascita del bambino prima della data specificata. Il medico può ricorrere all’intervento in questo caso per ritardare il più possibile la data del parto, riducendo il volume di liquido amniotico accumulato nel grembo materno. 

Il medico ritira parte del liquido amniotico per ridurne la quantità e sentirsi un po ‘a suo agio per un periodo temporaneo, ed esamina questo fluido geneticamente, e il motivo per esaminare il liquido amniotico è dovuto alla necessità di determinare se c’è un’anomalia nel cromosomi, perché l’ostruzione intestinale è spesso associata a malattie genetiche .

L’ostruzione intestinale nel feto tornerà dopo l’operazione?

Potresti avere questa domanda importante, l’ostruzione intestinale si ripresenterà nel feto dopo l’operazione? La risposta spesso non si ripete e il tuo bambino potrebbe rimanere sano dopo l’intervento, ma in alcuni casi potrebbe ripresentarsi e il motivo è la formazione di cicatrici dalla ferita della precedente ostruzione dell’intestino.

In conclusione, cara, dopo aver conosciuto le cause dell’ostruzione intestinale nel feto, non dimenticare di visitare il medico e di seguirti costantemente per controllare la tua salute e la salute del tuo feto.

 

Vedere anche

10 sintomi di carenza di ferro durante la gravidanza all'ottavo mese

10 sintomi di carenza di ferro durante la gravidanza all’ottavo mese

Le donne incinte sono esposte ad alcuni fastidiosi problemi di salute e l’anemia da carenza …