Impara i primi segni di una nascita naturale

Impara i primi segni di una nascita naturale

In molti film, la scena del travaglio improvviso di una donna incinta, o le acque del feto che discendono, vengono ripetute per far prendere dal panico le persone circostanti, il che può anche causare ansia, soprattutto se sei alla prima gravidanza e non hai l’esperienza o le informazioni sufficienti per distinguere i sintomi di un parto naturale, e infatti non accade nella foto Che vediamo nei film.

Nella maggior parte dei casi di parto naturale compaiono molti dei primi segni che ti informano dell’approssimarsi della data di nascita e puoi notarli e prepararti per l’accoglienza del tuo bambino senza sorprese, e in questo articolo ti parleremo dei primi sintomi che si verificano prima della nascita e dei segni effettivi che sei già nello stato di nascita.

Sintomi del parto naturale

Questi segni di solito si verificano prima del parto fino a un mese, il che significa che puoi testarli all’inizio della 36a settimana di gravidanza, quando il tuo corpo inizia a prepararsi per il parto, e puoi prestargli attenzione o parlartene durante l’esame vaginale di routine che esegue per fissare una data approssimativa per il parto, quindi fai attenzione Buono per questi segni:

Sintomi iniziali del parto

  1. Assottigliamento ed espansione della cervice: la  maturazione della cervice è uno dei primi segni del parto, ed è ammorbidimento e assottigliamento della cervice, o come è noto come obliterazione, l’obliterazione si verifica nelle ultime settimane prima della nascita, ma non lo sentirai accadere, così come la dilatazione della cervice è uno dei primi segni del parto durante la preparazione della cervice Perché il feto viene consegnato attraverso la vagina, che è anche un segno che non lo sentirai, ma il medico te lo dirà attraverso un esame vaginale periodico nell’ultimo mese di gravidanza. In generale, le modifiche alla cervice sono molto lente, ma quando inizia il processo del travaglio, aspettati che la dilatazione avvenga più rapidamente.
  2. La discesa del bambino nel canale del parto:  dove la testa del bambino scende più in profondità nel bacino, quindi senti il ​​bisogno di urinare frequentemente a causa della pressione della testa del bambino sulla vescica urinaria, e questo di solito si verifica tra le due e le quattro settimane prima della nascita, e la buona notizia è che ora puoi respirare facilmente, Perché il tuo piccolo non preme più sul polmone come negli ultimi mesi di gravidanza e non riceverai più calci, quindi la discesa del bambino nel bacino limita i suoi movimenti, così puoi goderti un pisolino ora in pace.
  3. Aumento delle secrezioni vaginali:  noterai un cambiamento nel colore o nella densità delle secrezioni vaginali e le secrezioni aumenteranno nell’ultimo periodo di gravidanza, e potresti notare macchie di sangue o secrezioni rosa nel periodo dalla 37a alla 40a settimana di gravidanza e le secrezioni vaginali che sono rosa o sanguinolente sono note come aspetto sanguinante Se si verifica un sanguinamento vaginale abbondante simile a un normale ciclo mestruale, consultare immediatamente il medico, poiché un sanguinamento vaginale abbondante può essere un segno di qualcosa di sbagliato.
  4. Prolasso del tappo mucoso: durante la gravidanza, si forma uno spesso strato di blocchi di muco all’apertura della cervice, al fine di impedire ai batteri di entrare nell’utero, e quando la cervice inizia a cancellarsi ed espandersi, questo strato può cadere prima della nascita a causa della discesa del feto e della pressione sulla cervice e della perdita dello strato mucoso È un segno rivelatore del parto, ma questo non significa che il parto sia già iniziato, poiché potresti avere ancora qualche giorno o settimana. E per alcune donne, il tappo del muco non cade fino a quando il travaglio non è già iniziato, e in tutti i casi devi prestare attenzione se escono secrezioni mucose e informi immediatamente il medico.
  5. Sensazione di energia extra (nidificazione):  potresti svegliarti una mattina con una maggiore sensazione di vitalità ed energia, iniziare a riempire il frigorifero di pasti pronti e lavorare sulla preparazione e sistemazione del letto e dei vestiti del tuo bambino, e questo desiderio è noto come nidificazione e nessuno sa con certezza perché appare, ma potrebbe essere Un istinto primitivo che abbiamo ereditato dai nostri primi antenati di prepararci all’accoglienza del bambino in un ambiente sicuro e attrezzato, e la nidificazione può iniziare mesi prima della data di scadenza, ma di solito l’istinto appare fortemente prima della nascita, quindi cerca di fare quello che devi fare, ma non esaurirti e mantieni la tua energia fino a La tua data di scadenza imminente.

Segni di nascita reali

Alcuni altri segni nel caso in cui compaiano, sappi, cara, che sei in uno stato di nascita imminente, e non appena si verifica, devi contattare il tuo medico e tuo marito per prepararti a ricevere il tuo neonato, e il più importante di questi sintomi sono:

  1. Mal di schiena: potresti provare dolore nella parte bassa della schiena e sentirti pesante, simile a quello associato alle mestruazioni, con uno spasmo ai muscoli della coscia.
  2. Rottura delle membrane (deflusso dell’acqua): il sacco amniotico, che è una membrana piena di liquido che circonda il tuo feto nell’utero, e all’inizio o durante il parto, il sacco fetale si romperà e questo è accompagnato dalla discesa dell’acqua, sotto forma di gocce intermittenti o da un flusso continuo di acqua dalla vagina. Per essere sicuro che queste gocce siano liquido amniotico o alcune gocce di urina a causa della pressione del feto sulla vescica, devi andare immediatamente dal medico, soprattutto se manifesti uno qualsiasi degli altri segni del parto.
  3. Contrazioni:  durante gli ultimi mesi di gravidanza, a volte potresti provare contrazioni e contrazioni (la sensazione che il tuo utero si restringa e si rilassi). Queste contrazioni sono chiamate “Braxton Hicks” , ed è il modo in cui il corpo si riscalda per il travaglio. Per scoprire la differenza tra le contrazioni di Braxton Hicks e le contrazioni del travaglio reale, devi Osservando il tempo tra la contrazione e la successiva, le contrazioni del travaglio sono solitamente ad intervalli regolari, e questi periodi si accorciano con l’aumento del travaglio e l’avvicinarsi del parto, così come seguono la gravità delle contrazioni, poiché le contrazioni di Braxton Hicks sono meno gravi e irregolari a differenza del travaglio reale, poiché le contrazioni aumentano di intensità e durano per periodi più lunghi con Il parto si avvicina. Inoltre, monitora la durata di ciascuna contrazione poiché le contrazioni vere durano da 30 a 90 secondi e anche le contrazioni del travaglio durano indipendentemente dal livello di attività, movimento o posizione, mentre le contrazioni false possono interrompersi quando cammini, riposi o cambi posizione.

Sintomi di una nascita normale di un primogenito

I sintomi di un primogenito (che partorisce per la prima volta) sono simili ai sintomi menzionati in precedenza, ma i sintomi del travaglio di solito durano più a lungo nel primo parto, e sono più gravi o avvertiti maggiormente dalla donna incinta, a differenza del caso nei parto successivi, poiché la donna incinta si abitua di più Sui sintomi del parto e può facilmente distinguerli.

In generale, il lavoro per nascita di un primogenito si divide in tre fasi:

La prima fase (travaglio precoce, lavoro attivo)

  1. Parto prematuro: non senti sintomi che possono essere distinti, quindi è anche noto come fase latente, si verifica in assottigliamento e dilatazione della cervice e aumento delle secrezioni vaginali e potresti sperimentare lievi contrazioni nell’utero e il travaglio prematuro di solito si verifica prima della nascita, fino a quattro settimane prima della nascita.
  2. Lavoro attivo: in cui si verificano i segni effettivi del travaglio che abbiamo menzionato dall’uscita dell’acqua, dalla lombalgia e dalle contrazioni nell’utero, e il travaglio attivo di solito dura da quattro a otto ore, e talvolta fino a dieci ore in cui la cervice si dilata a una velocità di un centimetro ogni ora. Se si verifica uno di questi sintomi, è necessario recarsi in ospedale per prepararsi al parto.

La seconda fase: (nascita)

E la nascita naturale del primogenito continua per un periodo fino a diverse ore, a seconda dell’entità dell’espansione della cervice, e spingendo la madre fino all’uscita della testa del feto, seguita dal periodo dell’uscita del corpo.

Il terzo stadio: (placenta prolasso)

Dopo che il feto è stato rilasciato, la placenta inizia a scendere in un periodo compreso tra 5 minuti e 30 minuti e potrebbe richiedere un’intera ora, e in questa fase si verificheranno contrazioni meno gravi e il medico ti dirà di spingere di nuovo per assicurarti che la placenta sia completamente espulsa.

Suggerimenti per il parto naturale

Per un parto naturale sicuro e facile, ecco alcuni suggerimenti, cara:

  • Cerca di camminare regolarmente, a partire dal nono mese, poiché camminare aiuta il bambino a scendere nel bacino e nel canale del parto, ma fai attenzione a non sforzarti ed evita di uscire con il sole intenso.
  • Strofinare il perineo (l’area tra la vagina e l’ano) con un po ‘di olio di germe di grano o una crema idratante medicata per idratare la zona e aumentarne l’elasticità, per evitare di strapparla durante un parto naturale. E consulta il tuo medico sulla crema appropriata.
  • Respirare regolarmente con le contrazioni, questo è importante per ridurne l’intensità, poiché la respirazione lenta e profonda aiuta a rilassarsi, il che aiuta a prevenire la tensione muscolare e consente alla cervice di espandersi, quindi devi respirare più profondamente ad ogni contrazione.
  • Fai un bagno caldo. Se il travaglio è iniziato nelle sue fasi iniziali, puoi fare un bagno di acqua calda, poiché un bagno caldo aiuterà a rilassare i muscoli e ridurre la gravità dei crampi, e puoi bastare con impacchi caldi sull’addome e sulla parte bassa della schiena per ridurre la gravità del dolore.
  • Fai alcuni esercizi, come esercizi di stretching e yoga, poiché aiutano ad alleviare il travaglio e ad accelerare il travaglio.

Tesoro, se questa è stata la tua prima nascita, non c’è bisogno di stress e ansia. Tutto quello che devi fare è monitorare i sintomi del primo parto naturale, in modo da preparare e ricevere il tuo bambino senza sorprese, e alla fine, cerca solo di rilassarti e goderti la fine della gravidanza e l’esperienza unica del parto, e contattare il tuo medico nel caso in cui provi i sintomi effettivi del parto.

Vedere anche

Quali sono le cause della stitichezza durante il nono mese di gravidanza?

Quali sono le cause della stitichezza durante il nono mese di gravidanza?

La stitichezza è un sintomo comune che molte donne sperimentano durante la gravidanza, soprattutto nei …

Lascia un commento