Esiste una relazione tra un tumore ipofisario e la gravidanza?

Esiste una relazione tra un tumore ipofisario e la gravidanza?

I tumori ipofisari sono tumori anormali che si sviluppano nella ghiandola pituitaria, provocando la secrezione di molti ormoni che regolano importanti funzioni del corpo e la maggior parte dei tumori ipofisari sono tumori benigni non cancerosi che non si diffondono ad altre parti del corpo. relazione tra tumore ipofisario e gravidanza, e questo è ciò che esaminiamo insieme durante questo articolo oltre alla durata prevista del trattamento.

Esiste una relazione tra un tumore ipofisario e la gravidanza?

I tumori ipofisari sono un tipo di adenomi, che rappresentano circa il 10-15% di tutti i tumori diffusi all’interno del cervello, e possono essere trattati seguendo diversi metodi, tra cui (chirurgia, farmaci o radioterapia) al fine di arrestare la crescita del tumore, nonché per controllare la secrezione degli ormoni del latte. La prolattina, che causa una diminuzione dei livelli normali dell’ormone sessuale estrogeno nelle donne, esiste quindi una relazione tra il tumore ipofisario e la gravidanza, poiché può causare disturbi mestruali e l’assenza di gravidanza a causa di uno squilibrio nella secrezione dell’ormone follicolo stimolante nelle ovaie, ma con lo sviluppo di metodi di trattamento utilizzati per trattare i tumori ipofisari inclusa la rimozione del tumore, il controllo della sua crescita e la gestione dei livelli ormonali con farmaci,Questi metodi hanno reso possibile la gravidanza per le donne con tumori ipofisari, quindi alcune donne con tumori ipofisari possono concepire naturalmente, ma durante la gravidanza possono sperimentare un maggiore ingrossamento delle ghiandole, che può provocare un aumento della secrezione dell’ormone prolattina noto come latte ormone, e questi vengono superati Il problema con l’uso della terapia farmacologica ormonale.

Per quanto riguarda i sintomi dei tumori ipofisari:

Non tutti i tumori ipofisari causano sintomi.A volte vengono riconosciuti incidentalmente durante un esame a raggi X come una risonanza magnetica o una TAC, e una ghiandola pituitaria di grandi dimensioni – quelle che misurano circa un centimetro o più grandi – possono essere scoperte come grandi adenomi ghiandola pituitaria normale e strutture adiacenti per le loro dimensioni maggiori rispetto alle minuscole ghiandole pituitarie.

Durata del trattamento per il tumore ipofisario

Di solito viene condotta una serie di trattamenti per eliminare il tumore ipofisario e ripristinare la produzione di ormoni a livelli normali, di solito a un ritmo di cinque volte a settimana per un periodo da quattro a sei settimane, ma in alcuni casi possono essere necessari anni per controllare completamente il crescita del tumore e produzione di ormoni. Informazioni generali Molti tumori ipofisari non richiedono trattamento, ma il tipo e la durata del trattamento dipendono dal tipo di tumore, dalle sue dimensioni, dall’età e dallo stato di salute generale e il trattamento è spesso prescritto da un team di esperti medici, che possono includere un neurochirurgo (neurochirurgo), uno specialista del sistema endocrino e un radioterapista. Inoltre, i medici generalmente usano chirurgia, radioterapia e farmaci, da soli o in combinazione.

Di seguito, ti presenterò in dettaglio i più importanti tipi di trattamenti per il tumore ipofisario:

  1. Chirurgia endoscopica attraverso il naso. La rimozione chirurgica di un tumore ipofisario è solitamente necessaria se sta comprimendo i nervi ottici o se produce in modo eccessivo determinati ormoni e il successo dell’intervento dipende dal tipo di tumore, dalla sua posizione, dalle sue dimensioni e indipendentemente dal fatto che abbia invaso i tessuti circostanti.
  2. Radioterapia a modulazione di intensità (IMRT), questo tipo di radioterapia utilizza un computer che consente al medico di modellare i raggi e circondare il tumore da molte angolazioni diverse.La forza dei raggi può anche essere limitata, il che significa che i tessuti circostanti lo faranno ricevere meno radiazioni.
  3. La radioterapia protonica, un’altra opzione di radiazione che utilizza ioni caricati positivamente (protoni) invece dei raggi X, può essere utilizzata per i tumori con meno rischi per i tessuti sani.
  4. Medicinali: il trattamento con farmaci può aiutare a prevenire la produzione eccessiva di ormoni e ridurre alcuni tipi di tumori ipofisari come i tumori (secrezione di prolattina), i tumori produttori di ACTH (sindrome di Cushing) e i tumori (secrezione dell’ormone della crescita).

In conclusione, dopo aver appreso la relazione tra tumore ipofisario e gravidanza, sebbene sia una malattia rara ma possa essere controllata a un esame precoce, se noti sintomi gravi che influiscono negativamente sulla tua salute, assicurati di consultare immediatamente un medico e sottoporsi a i controlli necessari e confermare una storia familiare. 

Per leggere altri articoli sulla salute, fare clic qui .

Vedere anche

10 sintomi di carenza di ferro durante la gravidanza all'ottavo mese

10 sintomi di carenza di ferro durante la gravidanza all’ottavo mese

Le donne incinte sono esposte ad alcuni fastidiosi problemi di salute e l’anemia da carenza …