5 sintomi di commozione cerebrale nei neonati

5 sintomi di commozione cerebrale nei neonati

Forse un amico ha accarezzato il tuo bambino e accidentalmente scosso violentemente il corpo e la testa, o tuo figlio è caduto una volta mentre dormiva dal letto, o la sua testa ha colpito un muro o alcuni mobili mentre stava giocando, tutti questi incidenti quotidiani possono portare a una commozione cerebrale nei neonati Ma come riconoscere i sintomi della commozione cerebrale nei neonati? Come gestisci questo evento con saggezza e senza indugio nell’agire giusto? Questo è ciò che ti mostreremo nelle righe seguenti.

Commozione cerebrale infantile

Il cervello è una sostanza gelatinosa simile alla gelatina che produci per la tua famiglia, si trova all’interno delle ossa del cranio ed è circondato da tre membrane che lo proteggono da urti e lesioni. E le ossa del cervello nei bambini sono morbide, e quindi meno colpite, può verificarsi una commozione cerebrale e la commozione cerebrale porta a confusione delle sue funzioni, che si traduce in sintomi di commozione cerebrale e il più delle volte questi sintomi scompaiono da soli entro giorni o settimane al massimo.

Quali sono i sintomi della commozione cerebrale nei neonati?

I sintomi della commozione cerebrale nei bambini piccoli non sono diversi da quelli degli adulti, ma nei neonati può essere più difficile per le madri notare i sintomi su di loro, poiché il bambino non può esprimere ciò di cui soffre, e quindi è molto importante prestare attenzione a lui e notare il suo comportamento, dormire e piangere.

Se il tuo bambino cade dal letto o dopo essere stato vogato violentemente, presta attenzione ai seguenti sintomi:

  1. Il livello di coscienza del bambino cambia, quindi fai attenzione se è lo stesso o se è cambiato, e presta attenzione anche alla sua capacità di riconoscerti.
  2. Il tono della sua unità di pianto è cambiato da quello a cui era abituato, o il suo pianto era sotto forma di urla continua.
  3. Il bambino è più irrequieto del solito o viceversa e il suo movimento diminuisce in modo significativo, come se avesse perso la capacità di muovere il braccio o la gamba, per esempio.
  4. Il vomito in un neonato  è un sintomo di una commozione cerebrale e alcuni bambini si rifiutano di nutrirsi.
  5. Dormire per ore insolitamente lunghe.

Tutti questi sintomi possono comparire immediatamente dopo aver sbattuto la testa del bambino o apparire ore dopo, quindi prestare molta attenzione al comportamento del bambino è la cosa più importante.

Sintomi di grave commozione cerebrale

Confermiamo che la maggior parte dei casi di commozione cerebrale sono lievi e non causano problemi gravi, ma ci sono segni che indicano la gravità della lesione e il verificarsi di complicanze:

  1. Perdere completamente conoscenza, anche se solo per un minuto.
  2. Vomito persistente
  3. Crampi.
  4. Sanguinamento o liquido limpido che esce dal naso o dall’orecchio.

Quando noti uno dei sintomi di cui sopra dopo che il tuo bambino ha subito un trauma cranico, vai immediatamente e senza esitazione all’ospedale più vicino o chiama il 114 / 118.

Durata del recupero della commozione cerebrale

Come accennato in precedenza, la maggior parte dei casi lievi di commozione cerebrale migliora in pochi giorni o settimane al massimo e tutto ciò che devi fare è seguire il tuo bambino per le prime 48 ore. Presta attenzione a qualsiasi cambiamento di coscienza, vomito persistente o convulsioni entro le prime 48 ore.

Tipi di lesioni alla testa

Una commozione cerebrale è un tipo comune di trauma cranico. È il più semplice e il meno pericoloso, e le lesioni alla testa gravi sono:

  1. Ferite al cuoio capelluto o gravi lividi e raccolte di sangue.
  2. Fratture delle ossa del cranio che provocano la fuoriuscita di liquido che circonda il cervello dal naso o dall’orecchio.
  3. L’emorragia cerebrale è la lesione più grave.

Cosa fai se tuo figlio cade sulla testa?

  1. Rimani calmo e agisci con saggezza, tieni delicatamente il tuo bambino tra le braccia e guardalo attentamente negli occhi.
  2. Se il bambino piange, il che è normale, cerca di calmarlo delicatamente e presta attenzione solo a pianti eccessivi o urla costanti.
  3. Cerca di svegliarlo, alcuni bambini dormono molto dopo un trauma cranico, soprattutto se cade dal letto durante il sonno, quindi non c’è bisogno di preoccuparsi, ma cerca di svegliarlo dolcemente di tanto in tanto, in modo che tu possa conoscere il grado della sua attenzione o chi lo ha sentito fare rumori come al solito e il suo corpo si muove normalmente, e sapere Dormire e riposare aiuta il bambino a riprendersi dai sintomi di una commozione cerebrale.
  4. Ogni madre intuitivamente può sapere se la ferita è grave o meno, ma se sei titubante e hai paura del grado della lesione, vai in ospedale.
  5. Osserva bene il tuo bambino per le prime 48 ore e presta attenzione ai gravi sintomi di commozione cerebrale che abbiamo menzionato.

Come eviti le ferite alla testa di tuo figlio?

  • Assicurati che tuo figlio dorma su un materasso vicino al pavimento o che abbia barriere su tutti i lati e metti dei cuscini attorno al suo corpo, in modo da ridurre le possibilità di lesioni.
  • Presta molta attenzione al tuo bambino mentre dorme, anche con i cuscini posizionati intorno a lui.
  • Assicurati di avvolgere il corpo del bambino durante il sonno.
  • Non lasciare mai che tuo figlio si sieda su una superficie alta, nemmeno sul seggiolino per auto.

In conclusione, la commozione cerebrale non è la lesione alla testa più grave e molti bambini sperimentano la commozione cerebrale senza mostrare sintomi e la prevenzione è sempre meglio del trattamento. Segnali di pericolo che richiedono di recarsi in ospedale.

Fonti:
sintomi di commozione cerebrale
concussione

Vedere anche

Qual è il rischio di aumentare la dose di vitamina "D" per una donna incinta?

Qual è il rischio di aumentare la dose di vitamina “D” per una donna incinta?

La vitamina “D” svolge un ruolo importante nella salute delle ossa, regolando l’equilibrio di calcio …

Lascia un commento