Quali sono i sintomi del prolasso uterino durante la gravidanza?

Quali sono i sintomi del prolasso uterino durante la gravidanza?

Il prolasso dell’utero, o anche noto come prolasso uterino, è una condizione in cui l’utero scivola dalla sua posizione normale nella vagina (canale del parto) e l’utero è fissato nel bacino da muscoli e legamenti e il prolasso si verifica quando questi muscoli e legamenti si espandono e diventano deboli e incapaci di sostenere l’utero, che porta al suo prolasso E il prolasso uterino durante la gravidanza è una delle condizioni che possono essere associate a complicazioni pericolose. Impara attraverso l’articolo i suoi sintomi e come affrontarlo .

Sintomi dell’utero prolasso durante la gravidanza

Il prolasso uterino durante la gravidanza è una condizione rara che si verifica in una donna su 10.000-15.000 gravidanze e può causare aborto spontaneo e parto prematuro e la morte della madre e del feto durante il parto, il prolasso uterino può essere parziale o completo, si verifica un prolasso incompleto quando l’utero si incurva solo parzialmente nella vagina, mentre il prolasso completo si verifica quando l’utero cade al punto che alcuni tessuti sporgono all’esterno della vagina, e ciò si verifica a causa della debolezza dei muscoli che stabilizzano l’utero a causa di ripetuti la gravidanza, la diminuzione del livello dell’ormone estrogeno con l’età e altri motivi e il prolasso dell’utero sono accompagnati da molti sintomi che includono:

  • Sensazione di pienezza.
  • Sensazione di pressione o pesantezza nella parte inferiore del bacino (simile alla sensazione di stare seduti su una pallina).
  • mal di schiena lombare.
  • La sensazione che qualcosa stia uscendo dalla vagina.
  • Sensazione di tessuto uterino che sporge dalla vagina.
  • Sensazione di dolore durante i rapporti sessuali .
  • Minzione difficile e dolorosa.
  • Costipazione e dolore durante i movimenti intestinali.
  • Sensazione di dolore e disagio mentre si cammina.
  • Sanguinamento vaginale
  • Perdite vaginali abbondanti.
  • Infezioni ricorrenti della vescica e delle vie urinarie.
  • Ulcere nella mucosa della cervice.
  • Irritazione cervicale.
  • Ritenzione urinaria acuta.

Le donne con un leggero prolasso uterino potrebbero non mostrare alcun sintomo e, se compaiono questi sintomi, dovresti consultare un medico per evitare complicazioni che potrebbero minacciare la sicurezza della tua gravidanza.

Leggi anche: Cause e sintomi di un utero inclinato

Come affrontare il prolasso dell’utero durante la gravidanza

Il prolasso uterino non si verifica comunemente durante la gravidanza, tuttavia può svilupparsi per la prima volta durante la gravidanza e la gravidanza stessa è solitamente una causa diretta del suo verificarsi e di solito continua fino a quando la gravidanza non è avanzata e quindi l’utero si solleva automaticamente. molti casi, il prolasso uterino si verifica nell’ultimo trimestre di gravidanza e si risolve automaticamente dopo il travaglio e il parto.

Se ti è stato diagnosticato un prolasso uterino durante la gravidanza, il medico può raccomandare quanto segue:

  1. Taglio cesareo: il medico può ricorrere a un taglio cesareo opzionale come un modo sicuro per partorire per evitare possibili complicazioni durante il travaglio, tuttavia il medico seguirà la situazione e se le cose sono stabili e la cervice è morbida e dilatata, normale il parto può essere fornito, a condizione di seguire durante tutta la gravidanza e di avere un esame regolare.
  2. Riposo clinico: esercitare uno sforzo estremo può aumentare la condizione di prolasso uterino nella misura in cui può causare complicazioni a te e al tuo feto, quindi il riposo clinico e nessuno sforzo aiuteranno notevolmente a stabilizzare la tua condizione.
  3. Esercizi di Kegel: gli esercizi di Kegel aiutano a rafforzare i muscoli della vagina e della cervice e riportano l’utero nella sua posizione normale, oltre a rafforzare i muscoli pelvici, che aiutano a spingere durante il normale parto e prevengono anche l’incontinenza urinaria, che è un comune sintomo dopo il parto naturale e puoi eseguire gli esercizi di Kegel chiudendo il muscolo vaginale Allo stesso modo in cui trattieni l’urina (per assicurarti che l’esercizio sia corretto, sentirai pressione anche sull’ano) per tre secondi, quindi rilassati il muscolo per altri tre secondi e ripetere l’esercizio in tre serie di ciascun gruppo dieci volte.
  4. Chirurgia: il medico può eseguire un intervento chirurgico per riparare l’utero dopo il parto noto come intervento chirurgico di sospensione uterina, attraverso il quale l’utero viene ripristinato nella sua posizione originale ricollegando i legamenti pelvici e, nei casi più gravi, si può ricorrere a un’isterectomia dopo il parto.

Se il prolasso si verifica nell’ultimo trimestre di gravidanza ed è grave, il medico prescriverà un’iniezione di cortisone per accelerare lo sviluppo polmonare del feto in previsione di un travaglio prematuro.

Leggi anche: Qual è l’effetto di un utero invertito sulla gravidanza ritardata?

In conclusione, il prolasso dell’utero durante la gravidanza non è motivo di preoccupazione, fintanto che segui il tuo medico e segui le istruzioni e il comfort, qualsiasi potenziale complicanza può essere evitata e assicurati di mantenere un peso sano durante il tuo gravidanza, poiché l’aumento di peso è uno dei fattori di rischio più importanti che possono causare il prolasso uterino.

Vedere anche

Quali sono i benefici della maca per le donne incinte e i loro danni?

Quali sono i benefici della maca per le donne incinte e i loro danni?

La gravidanza ritardata è un problema che preoccupa tutte le mogli, per questo sono alla …