Il dolore più comune durante la gravidanza: le emorroidi

Il dolore più comune durante la gravidanza: le emorroidi

Alcune donne incinte soffrono di emorroidi per la prima volta nella loro vita durante la gravidanza, e se soffri di emorroidi prima della gravidanza, allora sarà più probabile che le rivedrai durante la gravidanza, poiché è uno dei fastidiosi problemi durante la gravidanza, specialmente durante il terzo trimestre di gravidanza, e può svilupparsi durante il normale parto, Ma non preoccuparti .. In tutti i casi, le emorroidi che si verificano durante la gravidanza, ti libererai di loro dopo il parto, soprattutto se eviti la stitichezza, e per saperne di più sul problema delle emorroidi durante la gravidanza, seguici in questo articolo.

Cosa sono le emorroidi?

È un insolito gonfiore dei vasi sanguigni nella zona rettale e può essere all’interno del retto o sporgere dall’ano e provoca una sensazione di disagio, prurito, dolore e possibilmente sanguinamento nell’area rettale, specialmente durante un movimento intestinale.

Quali sono le cause delle emorroidi durante la gravidanza?

  1. L’aumento delle dimensioni dell’utero durante la gravidanza provoca una pressione sulle vene nella zona pelvica, facendole allargare e gonfiarsi.
  2. La stitichezza è anche un problema comune durante la gravidanza che può causare emorroidi.
  3. L’aumento dell’ormone progesterone durante la gravidanza fa sì che le pareti dei vasi sanguigni si rilassino, facendole gonfiare e gonfiarsi più facilmente, e anche questo ormone rallenta il movimento intestinale, aumentando l’incidenza della stitichezza, che a sua volta porta anche alle emorroidi.

Come evitare di contrarre le emorroidi durante la gravidanza?

  1. Evita la stitichezza aumentando le fibre nella tua dieta, come frutta e verdura, e bevendo più liquidi e acqua – da 8 a 10 tazze al giorno – preferibilmente lontano dai pasti, continuando a fare qualche esercizio leggero come camminare, ma dopo aver consultato Prima il dottore.
  2. Non esitare o aspetta quando senti il ​​desiderio di andare in bagno, soprattutto quando hai un aumento dei movimenti intestinali, e allo stesso tempo non prolungare la seduta sul water, perché questa sessione fa pressione su quest’area.
  3. Continua a praticare “Kegel” ogni giorno, poiché questo esercizio stimola la circolazione sanguigna in quest’area e rafforza i muscoli intorno all’ano, riducendo le possibilità di sviluppare emorroidi.
  4. Evita di stare in piedi o seduto per lunghi periodi e se il tuo lavoro richiede di stare seduto per lunghi periodi, dovresti camminare per alcuni minuti ogni ora.
  5. Quando si dorme, è preferibile dormire sul lato sinistro per ridurre la pressione sulla zona rettale e migliorare la circolazione sanguigna.

Come puoi  curare le  emorroidi durante la gravidanza?

  1. Applicare una bottiglia di acqua fredda in quest’area più volte al giorno. L’acqua fredda può ridurre gonfiore e fastidio.
  2. Immergi più volte al giorno le feci in un lavandino o in un piatto di acqua calda.
  3. Usa una bottiglia di acqua fredda e calda alternativamente durante il giorno.
  4. Pulisci e asciuga delicatamente l’area ed è preferibile utilizzare carta igienica non profumata per evitare irritazioni nell’area o utilizzare salviettine umidificate perché sono più delicate e confortevoli per quest’area.
  5. Chiedi al medico di prescriverti alcuni farmaci per le emorroidi sicuri durante la gravidanza, come l’anestesia locale e altri.
  6. Se il medico ti prescrive un anestetico locale o qualsiasi altra crema per curare le emorroidi, non dovrebbe essere usato per più di una settimana, in modo da non aumentare l’infiammazione, e il metodo di utilizzo è il seguente:

Applicare la crema sull’ano dall’esterno e dall’interno con il dito con un movimento circolare per un minuto o più, poiché questo metodo rafforza i muscoli intorno all’ano e aiuta le tue condizioni a migliorare più velocemente.

Vedere anche

Qual è la forma della seconda ferita da parto cesareo?

Qual è la forma della seconda ferita da parto cesareo?

Il parto è motivo di preoccupazione per ogni donna incinta, ed è naturale che un …

Lascia un commento