Tutto sul parto cesareo

Tutto sul parto cesareo

La tua data di scadenza è vicina e ti stai preparando per il grande giorno in cui vedrai il tuo bambino per la prima volta? Hai le fantasie di questo giorno e la tua scena classica mentre cerchi di respirare mentre urli al dottore per salvarti da quei dolori insopportabili? Ebbene, è molto probabile che questo scenario accada, ma la realtà potrebbe differire molto, poiché le statistiche indicano che una madre su tre, quasi ogni donna, ha bisogno di un parto cesareo, e poiché un parto cesareo è diventato molto comune, è importante che tu conosca i motivi per ricorrere ad esso ei segni di un parto cesareo, per essere consapevole dei motivi Lo subisci invece di partorire in modo naturale.

Segni di un parto cesareo

Alcune donne sono decise dal medico di sottoporsi a un parto cesareo, e non è preferibile che subiscano un parto naturale, e in cima a questi casi:

  • Precedente parto cesareo con incisione verticale nell’utero.
  • Rimozione di un fibroma dall’utero.
  • Un certo difetto alla nascita nel grembo materno interferisce con un parto normale.
  • Gravidanza gemellare , in particolare più gemelli.
  • Avere alcuni problemi con la placenta.
  • Alcune condizioni della madre, in cui il naturale processo di nascita rappresenta una minaccia per la sua salute.

Ci sono altri casi in cui la decisione sul tipo di parto viene presa vicino al suo momento, ed è spesso nell’ultimo mese, come nei seguenti casi:

  • La testa del feto non è tornata alla sua posizione normale all’inizio del mese di nascita.
  • La grande taglia del feto, che rende il parto naturale, ha i suoi rischi e le possibili complicazioni dopo la nascita.

In alcuni altri casi, la decisione di dare alla luce un parto cesareo è completamente non pianificata e il medico di solito vi ricorre solo durante il momento della nascita, a seguito dell’emergere di problemi imprevisti durante la nascita del bambino, come ad esempio:

  • Il feto non è posizionato correttamente nel canale del parto, a causa della posizione del feto all’interno dell’utero o delle dimensioni del feto.
  • Quando il feto smette di scivolare e rimane bloccato nel canale uterino mentre spinge.
  • Quando si verificano cambiamenti nella frequenza cardiaca del feto, di solito è un segno di stress durante il processo di nascita.
  • Quando si verificano problemi di salute materna come sanguinamento o infezione, che richiedono un parto immediato.

Cosa succede in un parto cesareo?

Di solito l’incisione si trova nella zona bikini direttamente sotto l’addome, e questa linea non appare perché è sottile, e nella maggior parte dei casi un parto cesareo avviene sotto anestesia spinale o (epidurale), che ti fa non sentire alcun dolore durante il parto, e il vantaggio di questo metodo è che sei Sei sveglio durante la nascita del bambino, puoi sentire i suoi primi pianti, vederlo e abbracciarlo, e ci sono alcuni casi che richiedono che il parto avvenga alla massima velocità, e in questo caso il parto avviene in anestesia generale.

Sintomi post-cesarei

Ci sono un gruppo di sintomi che sperimenterai dopo aver completato un parto cesareo, i più importanti dei quali sono:

  • Forte dolore quando ti alzi per la prima volta dopo l’operazione, ma puoi beneficiare del letto d’ospedale che ti aiuta a sollevare la schiena con la semplice pressione di un pulsante, ei cuscini risolveranno questo problema in una certa misura a casa, e non esitare a chiedere aiuto a tuo marito per aiutarti ad alzarti.
  • A causa del dolore e durante l’effetto anestetico, non potrai andare in bagno, dovrai usare un catetere urinario durante e dopo il parto per 24 ore, ma in caso di emicrania non viene utilizzato.
  • Sensazione di bruciore nelle urine, prurito nella zona vaginale e incapacità di svuotare completamente la vescica, a causa dell’infiammazione in quest’area (se viene utilizzato un catetere).
  • Mal di schiena dovuto all’anestesia spinale per diversi giorni dopo l’operazione.
  • Perdita di sensibilità nel sito della ferita e questo durerà per alcuni mesi, fino ad anni in alcuni casi.
  • Un tremore scorre in tutto il corpo, noto come (tremore post-ago indietro), e la sensazione di esso è più forte dopo un parto cesareo a causa di un aumento della dose dell’anestetico, e questo tremore svanisce rapidamente quando l’effetto dell’anestetico svanisce.
  • Il movimento intestinale è lento subito dopo la nascita per sei ore mentre sei sotto l’influenza dell’anestesia e l’acqua e il cibo possono causare difficoltà di digestione, affaticamento e ritardare il periodo di recupero, quindi il medico non ti permetterà di bere e mangiare in questo momento e di essere rassicurato che non c’è possibilità di sanguinamento grave.
  • Difficoltà a muoversi all’inizio, ma camminare e muoverti per alcune ore dopo l’operazione aiuta a riprendersi, quindi sii coraggioso per questo.
  • Soffrire di stitichezza, soprattutto nei primi dieci giorni di parto cesareo, poiché gli ormoni durante la gravidanza rallentano alcuni dei processi del corpo legati alla digestione, e la stitichezza è anche uno degli effetti negativi di alcuni dei farmaci che assumerai, ma con i farmaci lassativi che il medico ti indicherà di prendere Questo problema migliorerà gradualmente.

Il processo di guarigione dopo un parto cesareo

Alla fine, un parto cesareo è un intervento chirurgico che richiede alcune cure da parte tua dopo il parto e avrai bisogno di forti antidolorifici nei primi giorni dopo il parto, ma consulta il tuo medico prima di prendere qualsiasi antidolorifico e digli se stai allattando. Nelle prime due settimane potresti aver bisogno dell’aiuto di familiari e amici per quanto riguarda la cura di te e del neonato, fino a quando non riacquisti la salute, e dopo sei settimane sarai in grado di riprendere normalmente tutte le tue attività quotidiane.

Seconda nascita dopo parto cesareo

Nel caso in cui ti sottoponi a un parto cesareo, dovresti consultare il tuo medico per assicurarti di aver bisogno di un parto cesareo anche nei parto futuri, poiché ci sono alcuni casi dopo i quali può avvenire un parto naturale, ma questo dipende dalla ferita del primo parto cesareo e dal motivo che ha spinto il medico a partorirti con taglio cesareo la prima volta. Se si tratta di una causa accidentale o probabilmente non ricorrente (come problemi con la placenta, un parto gemellare o una culatta), allora puoi pensare a un parto naturale purché siano trascorsi dai tre ai cinque anni da un parto cesareo, in modo che non vi sia rottura dell’utero nel sito della vecchia ferita da parto cesareo . Ma se la causa di un parto cesareo è ancora presente, come una pelvi stretta o un difetto congenito nell’utero, molto probabilmente avrai un parto cesareo ogni volta per preservare te e la salute del tuo neonato.

Alla fine, dopo aver conosciuto i segni di un parto cesareo, indipendentemente dal tuo metodo di nascita, devi assicurarti che l’obiettivo generale sia di solito quello di scegliere il meglio per te e tuo figlio, e una sensazione ti dominerà, che è la gioia travolgente e la felicità dell’arrivo del tuo bambino che hai desiderato vedere per nove mesi, e questa gioia non sarà influenzata da alcun tipo Nascita.

Vedere anche

Qual è l'accuratezza di un esame del sangue di gravidanza digitale?

Qual è l’accuratezza di un esame del sangue di gravidanza digitale?

Quando le mestruazioni sono in ritardo e compaiono i primi sintomi della gravidanza, la prima …

Lascia un commento