Quali sono le posizioni migliori per allattare il vostro bambino?

Quali sono le posizioni migliori per allattare il vostro bambino?

Il latte materno è l’alimento nutrizionale di migliore qualità che i bambini possono avere nei primi mesi di vita. Fino a quando il bambino non raggiunge i sei mesi di età, la raccomandazione principale è quella di nutrire il bambino esclusivamente con il vostro latte, e dopo di ciò, di continuare ad allattare al seno ogni volta che è possibile, ma ora con nuovi alimenti.

Tuttavia, solo poche madri sono in grado di farlo, a causa di compromessi tra esperti, mancanza di latte o, nel peggiore dei casi, a causa di irritazione quando il bambino allatta al seno.

Non c’è una situazione sbagliata in cui il bambino prenda il latte dalla madre, anche se dobbiamo sempre cercare il conforto della madre e del bambino, perché l’obiettivo è far funzionare questo processo: il bambino sarà nutrito e la madre non soffrirà né dolore né disagio al seno.

Raccomandazioni per acquisire una corretta postura

Queste pratiche vanno oltre la postura accettabile, poiché riguardano l’intero sviluppo dell’allattamento al seno. In primo luogo, se la madre è sola, deve assicurarsi di avere tutto ciò di cui ha bisogno a portata di mano. Oltre a questo, il bambino dovrebbe sentirsi a proprio agio e sicuro. La testa, il collo e la colonna vertebrale devono essere in linea retta, senza torsioni.

Un’alternativa interessante è quella di utilizzare cuscini o cuscini per ottenere la massima tranquillità. Controllate sempre che il bambino si regga bene quando è il momento di succhiare. Infine, supponendo che il bambino non si attacchi bene dopo diversi tentativi e che la madre, anche se riesce a far succhiare il bambino, ne soffra gravemente e si fori costantemente, il clou è consultare un esperto per cercare un supporto professionale.

Detto questo, qualsiasi posizione si assuma può essere utile purché questi criteri siano soddisfatti e la madre e il bambino siano a loro agio. Gli scatti sono permanenti per tutto il giorno, non si vuole usare sempre la stessa posizione, ma se ne vuole usare una in cui madre e bambino si sentono rilassati.

posizioni migliori per allattare

Sdraiato o appoggiato all’indietro

Questa proposta è molto comune tra le neo-mamme. È molto comodo per i neonati che non amano essere toccati sulla testa, ma è anche consigliabile per le mamme che hanno cali improvvisi di latte o hanno seni molto grandi, poiché non c’è il pericolo che il bambino ne sia colpito.

La madre può sentirsi più a suo agio se si reclina piuttosto che sdraiata. In questo caso, l’uso di sedie per l’allattamento al seno è altamente raccomandato. Il Breast Pump Shop raccomanda l’uso di una sedia a dondolo per l’allattamento al seno ed esamina quale sia la sedia per l’allattamento al seno più notevole sul mercato. Vi invito a leggere i loro suggerimenti se avete intenzione di prendere una di queste sedie.

Le sedie per l’allattamento al seno, più utili della nutrizione iniziale del bambino, si distinguono soprattutto per il dondolio, che ha un effetto calmante sul bambino. È possibile dare il latte al bambino senza usare il seggiolino, infatti, a volte è necessario farlo direttamente dal letto, ma il suo uso ricorrente è raccomandato da molti in pediatria.

La posizione della culla

Un’altra posizione comune è la posizione della culla, che consiste nel tenere il bambino in braccio, con la testa appoggiata sulla piega del braccio, esattamente sullo stesso seno che sta succhiando, con il naso in opposizione al capezzolo. Con questo stesso braccio, si può accogliere il suo corpo tenendo le natiche, mentre l’altro braccio serve a sostenere il seno verso il bambino.

Questa posizione ha un’altra alternativa, la culla a croce, che è abbastanza simile, ma invece di tenere la testa del bambino con la piega del braccio, gli si tiene il collo, la testa e le spalle con la mano opposta al seno da cui sta succhiando. Anche questo braccio di accompagnamento è piegato e le gambe del bambino cadono dalla parte della madre. Con l’altra mano, il seno è diretto verso la bocca del bambino.

Su posizioni e suggerimenti per questa pratica, Alba Breastfeeding offre diversi consigli che possono essere davvero utili, soprattutto per le neo-mamme. Essere madre è un fenomeno in cui l’esperienza gioca un ruolo fondamentale, poiché le proprie esperienze servono a migliorare i processi futuri.

La posizione del canestro o della palla

Se la madre è gemella e deve offrire il seno ad entrambi i bambini contemporaneamente, la posizione del cestino è la più appropriata. Sostenuta da una sedia da allattamento o da un altro spazio confortevole, la madre colloca dei cuscini vicino al suo corpo sui quali sostiene i piccoli, tenendoli sulla schiena con le braccia e i palmi delle mani che sostengono il collo e la testa dei piccoli.

I lati del bambino devono essere a contatto con il lato della madre e i piedi sotto il braccio. Da quella posizione, la testa dei bambini viene sollevata fino a raggiungere il seno.

Ci sono posizioni molto più corrette: rugby, seduta, diverse varietà di sdraio per favorire l’allattamento nelle madri con il taglio a C, koala e molte altre, ma senza dubbio la chiave è che entrambe le partecipanti si sentano a proprio agio e che il bambino riceva un buon nutrimento dal latte materno.

Vedere anche

Qual è il rischio di aumentare la dose di vitamina "D" per una donna incinta?

Qual è il rischio di aumentare la dose di vitamina “D” per una donna incinta?

La vitamina “D” svolge un ruolo importante nella salute delle ossa, regolando l’equilibrio di calcio …