Quali sono i vantaggi dei fagiolini per le donne incinte?

Quali sono i vantaggi dei fagiolini per le donne incinte?

I fagiolini sono legumi verdi che si presentano sotto forma di baccelli e compaiono in primavera e all’inizio dell’estate, ed è un legume importante per una madre incinta, in quanto è una delle verdure che contiene più acido folico e molte vitamine e minerali sali, e ha un sapore dolce e leggermente terroso Persone in tutto il mondo, quali sono i benefici dei fagiolini per le donne incinte? Scoprilo in questo articolo.

Benefici dei fagiolini per le donne incinte

Una donna incinta può mangiare i fagiolini ogni volta che vuole, purché non causi effetti collaterali, e può continuare a mangiarli anche durante l’allattamento, e ci sono molti modi per fare i fagiolini per trarne beneficio durante la gravidanza, e tra questi vantaggi ci sono i seguenti:

  • Ricco di sostanze nutritive: a causa delle loro dimensioni relativamente piccole, i fagioli contengono un’enorme quantità di sostanze nutritive. Sono un’ottima fonte di fibre solubili, proteine, acido folico, manganese, rame e molti altri micronutrienti. Aiuta anche la crescita e il nutrimento del bambino placenta all’inizio della gravidanza e tratta la depressione in gravidanza Derivante da uno squilibrio nel livello degli ormoni nel corpo di una donna incinta.
  • Previene i difetti alla nascita: le fave sono ricche di acido folico, che promuove lo sviluppo del cervello e del midollo spinale nei neonati, prevenendo così i difetti del tubo neurale, e l’acido folico promuove una crescita sana del feto, protegge il feto dallo sviluppo di difetti cardiaci e può ridurlo la probabilità di un bambino con autismo.
  • Contiene nutrienti  che potenziano il sistema immunitario : i fagiolini contengono composti che hanno dimostrato di potenziare l’attività antiossidante delle cellule umane, che potenziano la funzione immunitaria e hanno un ruolo nel ritardare l’invecchiamento cellulare.
  • Buono per la salute delle ossa: i  fagioli sono ricchi di manganese e rame, due nutrienti che possono prevenire la perdita ossea.
  • Protegge la futura gestante dalla possibilità di anemia:  contribuisce alla produzione di globuli rossi, aumenta la forza del sangue e protegge la futura gestante dalla possibilità di anemia.
  • Regola il livello di ferro nel corpo: il ferro è necessario per la produzione di emoglobina, che è la proteina che consente ai globuli rossi di trasportare l’ossigeno attraverso il corpo, la carenza di ferro può portare all’anemia, che è caratterizzata da affaticamento, debolezza, vertigini e mancanza di respiro, quindi i fagiolini aiutano a evitare di sentirsi stanchi ed esausti.
  • Migliora l’ipertensione: le  fave sono ricche di sostanze nutritive che possono migliorare la salute del cuore, poiché sono ricche di magnesio e potassio, che aiutano a rilassare i vasi sanguigni e ridurre l’ipertensione.
  • Abbassa il colesterolo : i  fagioli sono ricchi di fibre solubili che possono legarsi al colesterolo e rimuoverlo dal corpo, e questo tipo di fibra ha anche dimostrato di abbassare i livelli di colesterolo nel sangue.
  • Riduce la sensazione di stitichezza durante la gravidanza:  dovuta alle fibre solubili in essa presenti.

Danni ai fagiolini per le donne incinte

I fagiolini per una donna incinta sono una scelta salutare, ma provocano alcuni danni che possono influire sulla salute della donna incinta se non li mangia alla velocità consentita. Tra gli effetti dannosi dei fagiolini su una donna incinta ci sono:

  • Le fave non sono consigliate per le persone che soffrono di favismo o anemia causata da carenza di G6PD. Mangiare fagioli può causare anemia emolitica e i suoi sintomi includono vomito, vertigini e sangue nelle urine.
  • Le fave non sono raccomandate per le persone con calcoli renali di ossalato di calcio.
  • Si consiglia alle persone che soffrono di emicrania o emicrania di evitare di mangiare fagiolini, perché contengono tiramina, che è un fattore scatenante per l’emicrania o l’emicrania.
  • Mangiare fagiolini potrebbe causare gonfiore, gas nell’intestino e disturbi gastrointestinali.
  • La maggior parte delle donne incinte soffre di ipersensibilità alla soia e ai fagiolini, quindi non è consigliabile prenderlo durante la gravidanza in alcun modo e se una donna incinta non soffre di allergie, non può essere assunto senza consultare il medico curante e sintomi di le allergie includono nausea, diarrea, prurito e arrossamento della pelle.
  • Le donne incinte che stanno assumendo farmaci anticoagulanti dovrebbero smettere di consumare prodotti a base di soia, poiché aumentano il rischio di sanguinamento e se stai assumendo farmaci per la depressione, i fagiolini non dovrebbero essere consumati.
  • Un consumo eccessivo di prodotti a base di soia può causare effetti collaterali, tra cui diarrea, costipazione e crampi allo stomaco.
  • Le donne incinte che mangiano soia geneticamente modificata invece di soia biologica sono a rischio, poiché le colture geneticamente modificate aumentano i rischi e problemi di fertilità e possono influenzare la riproduzione, e la soia tradizionale che non è OGM viene trattata con erbicidi, in cui è presente una sostanza chiamata glifosato Secondo quanto riferito, aumenta il rischio di aborto spontaneo.

La quantità giornaliera consentita di fagiolini per le donne incinte

I fagiolini sono ricchi di vitamine, minerali, fibre e proteine ​​e hanno meravigliosi effetti sulla salute, come migliorare la funzione motoria e l’immunità, una tazza di fagioli cotti contiene 187 calorie, quindi rappresenta un’aggiunta eccellente e versatile a una dieta sana ed equilibrata , quindi la quantità giornaliera consentita di fagiolini Per le donne incinte come segue:

Una tazza di fagioli cotti copre rispettivamente circa il 22%, 21% e 18% del fabbisogno giornaliero del corpo.

  • Folato: 40% del DV.
  • Manganese: 36% del valore giornaliero.
  • Rame: 22% del valore giornaliero.
  • Fosforo: 21% del valore giornaliero.
  • Magnesio: 18% del valore giornaliero.
  • Ferro: 14% del valore giornaliero.
  • Potassio: 13% del valore giornaliero.
  • Tiamina (vitamina B1) e zinco: 11% del valore giornaliero.

In conclusione, i benefici dei fagiolini per le donne in gravidanza sono molteplici, incluso fornire energia alla donna incinta perché contiene calcio e ferro, che aiuta a produrre emoglobina nei globuli rossi, che aiuta a evitare di sentirsi stanchi e stressati, e dovrebbe essere ha osservato che le persone che soffrono di deficit di G6PD dovrebbero evitare di mangiare fagioli verdi, non è consigliabile utilizzare i fagioli per le persone che soffrono di una carenza di malattia genetica di glucosio 6-fosfato deidrogenasi, poiché mangiare fagioli può portare a un tipo di anemia emolitica.

Vedere anche

10 sintomi di carenza di ferro durante la gravidanza all'ottavo mese

10 sintomi di carenza di ferro durante la gravidanza all’ottavo mese

Le donne incinte sono esposte ad alcuni fastidiosi problemi di salute e l’anemia da carenza …