Cura della pelle durante la quarantena: consiglio di un dermatologo

Cura della pelle durante la quarantena: consiglio di un dermatologo

Il tempo di autoisolamento a casa ci dà ore libere per i nostri cari! È ora di rivedere la trousse e prestare particolare attenzione alla cura della pelle non solo delle mani (del resto soffre soprattutto dei lavaggi frequenti e dell’uso di prodotti contenenti alcol), ma anche di tutto il corpo. Quale dei prodotti devi assolutamente provare e quali cosmetici rifiutare – consiglia il dermatologo S.Y.

– Ci sono molti vantaggi nello stare a casa. E io, come dermatologo, voglio aggiungere un ulteriore vantaggio: prendersi cura della propria pelle. La quarantena non è un motivo per rifiutare di andarsene, ma solo un’opportunità per rivederla e migliorarla!

Cosa si deve fare in quarantena?

1. Esamina tutti i tuoi prodotti cosmetici e controlla le loro date di scadenza.

Butta via gli oli che sono stati aperti per più di 3 mesi, la protezione solare dell’anno scorso, ecc.

2. Riempi la tua pelle di umidità!

A casa l’aria è ancora secca (il riscaldamento non è stato annullato). Inoltre, la pelle idratata è il primo passo per prevenire la formazione delle rughe. Fare maschere 2-3 volte a settimana: tessuto, notte, crema, ecc. Con l’argilla – non più di 1 volta a settimana (questa maschera si asciuga)

3. Ripristina la barriera lipidica.

Aggiungi olio alla cura. Sono ottimi per aiutare a ripristinare il mantello protettivo danneggiato, ma ricorda di scegliere l’olio in base al tipo di pelle e non abusarne. Aggiungi un paio di gocce alla tua crema / siero o semplicemente sul palmo della mano e applica la sera con movimenti leggeri (come se “guidasse” nella pelle). 2-3 volte a settimana sono sufficienti!

Per la pelle grassa, l’olio di semi d’uva, l’olio di rosa canina, l’olio di canapa è più adatto; per secco – argan, olio di avocado, ecc.

Cura della pelle durante la quarantena: consiglio di un dermatologo - Mia Gravidanza
4. Sbarazzati dell’eccesso!

Assicurati di fare un peeling leggero una volta alla settimana. Enzima – per pelle secca e normale. Con acidi – per pelle mista e grassa (prestare particolare attenzione a salicilico, glicolico). Esfoliare la sera. Questo darà alla pelle un aspetto più fresco e migliorerà anche la penetrazione di tutti i componenti del lavoro.

5. Prenditi cura dei tuoi capelli.

Abbiamo l’opportunità di prenderci il tuo tempo e coccolare anche i nostri capelli! Usa maschere (presta attenzione a componenti come cheratina, pantenolo, oli) e non dimenticare il peeling. Soprattutto con il problema della forfora. Potete trovare una crema peeling (ad esempio con acido salicilico, piroctone olamina): applicare sul cuoio capelluto, lasciare agire 3-5 minuti e lavare con lo shampoo. Utilizzare una volta ogni 1-2 settimane.

6. Presta attenzione alla pelle delle tue mani.

Ha anche bisogno di cure extra! Usiamo creme, emollienti speciali (preferibili per chi soffre di eczema, dermatite atopica) il più spesso possibile. Assicurati di applicarli dopo ogni lavaggio a mano sulla pelle ancora umida. Non dimenticarti di prenderti cura della pelle del tuo bambino: scegli una crema ultra idratante, una crema protettiva nutriente. Di seguito parleremo in dettaglio della cura della pelle delle mani.

7. Organizzatevi Spa-relax.

Fai un bagno con palline gorgoglianti, schiuma profumata, aggiungi oli … Ma ricorda le regole di base: acqua non molto calda e non più di 10-15 minuti (dopo di che la pelle inizia a perdere attivamente acqua).

Non dimenticare di applicare una generosa quantità di crema idratante / emolliente sulla pelle subito dopo il bagno per “trattenere” quanta più umidità possibile. È sicuramente utile eseguire questa procedura Spa almeno 2 volte a settimana.
Cura della pelle durante la quarantena: consiglio di un dermatologo - Mia Gravidanza

Come prendersi cura della pelle delle mani?

“Lavati le mani più spesso”, “trattale accuratamente con un antisettico”: queste frasi ora si sentono quasi a ogni passo. E sono davvero rilevanti. Ma non tutti l’hanno fatto prima e ora la maggior parte si trova ad affrontare un altro problema. La pelle delle mani di molti è diventata più secca, su di essa compaiono desquamazione, arrossamenti e croste. E per chi soffre di eczema, la situazione è peggiorata molte volte di più!

Perché sta succedendo?

Quando ci laviamo le mani, non solo rimuoviamo la flora patogena, ma allo stesso tempo rompiamo la nostra barriera protettiva della pelle. Anche l’acqua normale, il cui pH spesso supera quello favorevole alla nostra pelle, può danneggiarla. Tuttavia, nelle normali condizioni a cui è abituata la pelle, si rigenera. E poi all’improvviso abbiamo iniziato a lavarci le mani più attivamente e persino a trattarle con un antisettico, che contiene almeno il 60% di alcol.

Cura della pelle durante la quarantena: consiglio di un dermatologo - Mia Gravidanza
Cosa fare?

  1. Ci laviamo le mani con acqua tiepida (non calda). In generale, la temperatura dell’acqua in presenza di sapone non è importante. I germi verranno comunque rimossi, non preoccuparti!
  2. Preferiamo il sapone liquido. Oppure scegli una barretta, ma crema di sapone (Dove, ecc.).
  3. Se hai familiarità con il problema dell’eczema / dermatite atopica, scegli sicuramente solo lavaggi per le mani con un pH di 5,5, oltre a prodotti da bagno e da bagno per la pelle secca e atopica. Di solito sono formulati con tensioattivi delicati che sono anche bravi a rimuovere sporco e germi.
  4. Non strofinare le mani troppo energicamente durante il lavaggio. Non utilizzare ulteriori spugne e spazzole per questo. Questa è ancora più aggressiva!

    Perché si dice di lavarsi le mani per almeno 20 secondi? Lascia che il tuo prodotto faccia un po ‘di lavoro durante questo periodo, sciogliendo lo sporco senza alcuno sforzo aggiuntivo. E, naturalmente, il tempo è necessario per una pulizia completa. Assicurati di lavare non solo i palmi delle mani, ma anche gli spazi tra le dita e non dimenticare i polsi.

  5. Dopo il lavaggio, asciugati accuratamente le mani: o con carta assorbente usa e getta, o cotone, puoi usare i tovaglioli. E anche non tre, ma solo macchia.
  6. Applicare generosamente la crema sulla pelle ancora bagnata. Nota: non miriamo a asciugare! Si sono bagnati e hanno rapidamente ricoperto di crema l’umidità rimanente sulla pelle delle mani.

Quale crema scegliere?

Qualunque. L’importante è applicarlo dopo ogni lavaggio delle mani! Consiglio di alternare quelli più leggeri con quelli densi. Se è possibile applicare la crema, quindi riposare per 5-7 minuti, quindi applicare creme nutrienti grasse. Se non c’è tempo per aspettare, usa mezzi leggeri. Ma in ogni caso prova ad alternare! Di norma, sono i prodotti più nutrienti e oleosi a ripristinare la barriera cutanea danneggiata in modo più rapido ed efficace.
Cura della pelle durante la quarantena: consiglio di un dermatologo - Mia Gravidanza

Mercato di massa o farmacia?

Se non ci sono problemi con la pelle / come profilassi / non si soffre di malattie della pelle, i soliti prodotti del mercato di massa sono abbastanza adatti. Sono per lo più abbastanza leggeri.

Se ti trovi di fronte a irritazione, desquamazione o creme ordinarie non aiutano, allora i prodotti farmaceutici speciali ti aiuteranno.

E prova la fasciatura bagnata durante la notte. Adatto se non sono presenti croste gialle e umidità. Dopo aver lavato le mani, applichiamo una generosa quantità di crema sulla pelle, indossiamo guanti di cotone bagnati e strizzati e asciugiamo sopra, e così dormiamo. Puoi iniziare semplice: crema e guanti asciutti sopra. Le tue mani ti saranno sicuramente grate!

Vedere anche

Quali sono i segni di gravidanza con un ragazzo nel quarto mese?

Quali sono i segni di gravidanza con un ragazzo nel quarto mese?

Conoscere il sesso del feto è una delle cose che ti preoccupa di più durante …

Lascia un commento