Cos'è il sangue in gravidanza?
Tutto quel che c'è da sapere sulla gravidanza

Cos’è il sangue in gravidanza?

Di solito il sanguinamento mestruale ritardato è il segno più importante della gravidanza, e la sua assenza durante la gravidanza è un’indicazione che è sana e che il feto è in buona salute, ma alcune donne sono terrorizzate quando vedono macchie di sangue all’inizio o durante la gravidanza, in questo articolo vi diciamo cos’è il sangue della gravidanza e come affrontarlo .

Cos’è il sangue in gravidanza?

Il sanguinamento durante la gravidanza è comune, soprattutto durante il primo trimestre, ed è più leggero nel flusso durante il ciclo mestruale, e il suo colore varia dal rosa al rosso al marrone, ma poiché il sanguinamento a volte può essere un segno di qualcosa di grave, è importante sapere Possibili cause, segui il tuo medico per assicurarti che la tua salute e quella del tuo bambino siano buone.

E spesso non c’è motivo di farsi prendere dal panico, ma la maggior parte delle donne che soffrono di sangue durante la gravidanza continua la gravidanza e ha un bambino sano e in salute.

Sanguinamento nel primo trimestre di gravidanza

Circa il 20% delle donne sperimenta un’emorragia durante le prime 12 settimane di gravidanza e le ragioni di ciò includono:

  •  Segno dell’inizio della gravidanza: in questo caso, alcune macchie di sangue compaiono nei primi sei-12 giorni dopo il concepimento, poiché l’ovulo fecondato si impianta nel rivestimento dell’utero. Il sangue in questa condizione è solitamente di colore chiaro e di consistenza leggera e dura da poche ore a pochi giorni.
  • Aborto spontaneo: poiché l’aborto è più comune durante le prime 12 settimane di gravidanza, tende a essere una delle maggiori preoccupazioni del sanguinamento del primo trimestre. Tuttavia, un’emorragia del primo trimestre non significa necessariamente che hai perso il feto o che avrai un aborto spontaneo. Infatti, oltre il 90% delle donne che soffrono di sanguinamento vaginale nel primo trimestre non ha avuto un aborto spontaneo. In caso di aborto spontaneo, le donne avvertono forti crampi nell’addome inferiore.
  • Gravidanza ectopica: in questa condizione, il feto si trova solitamente nella tuba di Falloppio. Sebbene una gravidanza ectopica sia potenzialmente pericolosa, si verifica solo in circa il 2% delle gravidanze. In questo caso, il sangue è accompagnato da crampi o forti dolori nell’addome inferiore e vertigini.

Se all’inizio della gravidanza compaiono macchie di sangue, ti consigliamo di fare quanto segue per proteggere il tuo feto dopo aver consultato il tuo specialista:

  1. Riposo a letto e dormire a sufficienza.
  2. Evita di stare in piedi a lungo.
  3. Mantieni il contenuto di liquidi nel corpo bevendo molta acqua.
  4. Ridurre la tua attività fisica.
  5. Alza i piedi il più possibile.
  6. Evita di sollevare oggetti pesanti.

Individuazione nel secondo e terzo trimestre di gravidanza

Individuare nella tarda gravidanza può essere più pericoloso, poiché può indicare un problema nella madre o nel bambino. In questo caso, chiama il tuo medico, poiché le possibili cause di sanguinamento nella tarda gravidanza includono:

  • Placenta previa: questa condizione si verifica quando la placenta scende nell’utero e copre parzialmente o completamente l’apertura del canale del parto. È una condizione molto rara nell’ultimo trimestre di gravidanza e in cui non c’è dolore associato al sangue, ma è una situazione di emergenza che richiede cure mediche immediate.
  • Distacco della placenta: in circa l’1% delle gravidanze, la placenta si separa dalla parete uterina prima o durante il travaglio. Il distacco della placenta può essere molto pericoloso sia per la madre che per il bambino e, in questo caso, avvertirai dolore all’addome e alla schiena e sangue sotto forma di grumi dalla vagina.
  • Rottura uterina: in rari casi, una sutura può aprirsi nel sito di un precedente taglio cesareo durante la gravidanza. La rottura uterina può essere pericolosa per la vita, richiedendo un taglio cesareo di emergenza, e in questo caso il sangue porterà un po ‘di dolore all’addome.
  • Parto prematuro: il sanguinamento vaginale ritardato durante la gravidanza potrebbe essere un segno che il tuo corpo si sta preparando per il travaglio. Alcuni giorni o settimane prima dell’inizio del travaglio, il tappo di muco che copre l’apertura dell’utero esce dalla vagina e di solito contiene piccole quantità di sangue. Se il sanguinamento e i sintomi del travaglio iniziano prima della 37a settimana di gravidanza, contattare immediatamente il medico poiché potrebbe essere un travaglio pretermine. Altri sintomi del travaglio prematuro includono contrazioni, perdite vaginali, pressione addominale e dolore nella parte bassa della schiena.

Il sangue in gravidanza è accompagnato da dolore?

Di solito, il sangue della gravidanza non accompagna all’inizio alcun dolore, e in rari casi può essere accompagnato da dolore molto lieve, ma in alcuni dei casi che abbiamo menzionato, potrebbero esserci dei dolori che puoi distinguere come segue:

  • Parto precoce: contrazioni, pressione addominale e dolore nella parte bassa della schiena.
  • Gravidanza ectopica: crampi o forti dolori al basso ventre e vertigini.
  • Aborto spontaneo: forti crampi nell’addome inferiore.
  • Distacco della placenta:  dolore all’addome e alla schiena e sangue sotto forma di noduli dalla vagina. 

Il sangue della gravidanza ha un odore sgradevole?

Il sangue in gravidanza è più leggero del sangue mestruale nei casi normali ed è più denso e non dovrebbe avere un odore sgradevole o diverso in un modo che attiri la tua attenzione. È molto importante monitorare l’eventuale presenza di sangue durante la gravidanza e informare il medico in prima persona di eventuali sviluppi, e se noti qualche cambiamento di colore o noti che ha un odore sgradevole, contatta il tuo medico.

Il sangue della gravidanza è accompagnato da dolore alla schiena?

Si ritiene che alcuni dei dolori che si verificano durante la gravidanza siano dovuti a cambiamenti ormonali, poiché vengono prodotte grandi quantità di progesterone ormonale, che sono necessarie per mantenere la gravidanza. Inoltre, si ritiene che questo effetto ormonale sia responsabile del mal di schiena che alcune donne provano nella parte bassa della schiena in caso di sanguinamento durante la gravidanza, e questo dolore varia da moderato a grave e, sebbene di solito sia tollerabile e non sia motivo di preoccupazione, è meglio esserne sicuri. Dal medico per controllare la tua salute e quella del tuo feto. 

Sapere cos’è il sangue della gravidanza ti rassicura sul fatto che la maggior parte delle donne che ne sono esposte continuano ad avere una gravidanza sana e partoriscono senza complicazioni. Tuttavia, questo fatto non ti impedisce di seguire costantemente e periodicamente l’ostetrico-ginecologo per confermare le varie cause di emorragia, il tuo stato di salute, lo stato della tua gravidanza e del tuo feto.

    Vedere anche

    Quali sono le cause dell'ormone della gravidanza alto dopo un aborto spontaneo?

    Quali sono le cause dell’ormone della gravidanza alto dopo un aborto spontaneo?

    L’aborto è un’esperienza crudele per ogni donna che ha avuto un aborto spontaneo, ma non …

    Lascia un commento