Com'è lo sviluppo del feto nel settimo mese?

Com’è lo sviluppo del feto nel settimo mese?

Ora, dopo sette mesi di gravidanza, il feto si è avvicinato alla sua forma definitiva, e si è avvicinato all’immagine che incontrerai con lui dopo circa due mesi, e la sua pelle è diventata piena, i suoi lineamenti sono chiaramente visibili, e il il resto dei suoi organi che lo aiuteranno a vivere al di fuori dell’utero, come i polmoni e altri, cresceranno completamente e poiché ora è cresciuto di dimensioni. Potrebbe non trovare abbastanza spazio per muoversi, quindi potresti notare meno i suoi movimenti, ma i suoi calci diventeranno più forti di prima. Potresti anche sentire pesantezza e dolore alla schiena, a causa del peso del feto e della sua pressione sul bacino e sulla parte bassa della schiena, e potresti avere difficoltà a trovare una posizione adatta per dormire. Pertanto, ti abbiamo dedicato questo articolo per rispondere alla domanda “Qual è la condizione del feto al settimo mese?”, Menzionando i rischi più importanti che potresti incontrare in questo periodo di gravidanza.

Com’è lo sviluppo del feto nel settimo mese?

Qual è la posizione del feto nel settimo mese - la posizione occipitale anteriore

Il settimo mese è l’inizio dell’ultimo terzo del tuo viaggio di gravidanza, il che significa che sta per finire e presto incontrerai il tuo piccolo, quindi il tuo feto ora proverà a cambiare posizione per prepararsi alla vita, e di solito questo mese termina con il tuo feto che scende lungo il bacino, per prendere la “posizione occipitale anteriore”, in cui sarà Il suo viso è rivolto verso la colonna vertebrale, la sua schiena è rivolta verso l’addome, il mento è piegato verso il petto e la testa è pronto per entrare nel canale del parto.

Il tuo feto può cambiare di nuovo la sua posizione, ma generalmente si stabilizza nel periodo dalla 33-36 settimana di gravidanza e di solito si inclina su un lato nella direzione sinistra, nota come “posizione occipitale sinistra anteriore”, o verso il destro con la cosiddetta “posizione occipitale anteriore destra”, e durante questo periodo potresti sentirti pesante perché la testa del tuo feto esercita poca pressione sulla cervice, e questa posizione è ideale e la più sicura per il travaglio. Quando il muco si avvicina, la testa del tuo bambino scende nel canale del parto e preme sulla cervice per aprirsi.

Puoi aiutare il tuo feto a raggiungere la posizione migliore per il parto, evitando posizioni di seduta che mettono le ginocchia più in alto del bacino, come sedersi mentre ci si piega all’indietro e sollevare le gambe.

I rischi del settimo mese di gravidanza

Sebbene il parto si stia avvicinando ora, il settimo e l’ultimo terzo mese di gravidanza in generale possono essere accompagnati da alcuni rischi a cui prestare attenzione ed evitare il più possibile le loro cause, soprattutto perché queste complicazioni possono essere controllate se vengono scoperte precocemente , quindi si consiglia di visitare il medico ogni due settimane all’inizio. Dalla 28a settimana, poi una volta alla settimana con l’avvicinarsi del travaglio, ei rischi del settimo mese di gravidanza includono quanto segue:

  1. Diabete gestazionale: è una complicanza comune tra le donne in gravidanza e di solito si sviluppa tra la 24a settimana della 28a settimana di gravidanza, a seguito di cambiamenti ormonali che rendono difficile per il tuo corpo usare l’insulina per fornire glucosio alle cellule, che provoca un aumento del livello di zucchero nel sangue ed è associato a molte complicazioni per il feto, come un aumento del rischio di sviluppare gigantismo (crescita eccessiva), un aumento del rischio di parto cesareo e problemi con il parto. Il diabete gestazionale può essere trattato con dieta, cambiamenti nello stile di vita e, in alcuni casi, farmaci. Il tuo medico ti consiglierà modifiche alla tua dieta, come ridurre l’assunzione di carboidrati e aumentare frutta e verdura.La buona notizia è che il diabete gestazionale di solito scompare dopo il parto.
  2. Preeclampsia: una condizione pericolosa che di solito si verifica dopo 20 settimane di gravidanza e può causare gravi complicazioni alla madre e al suo feto, e le statistiche scientifiche indicano che tra il 5 e l’8% delle donne soffre di questa condizione ei suoi sintomi includono l’ipertensione e un aumento del livello di proteine ​​nelle urine, aumento di peso improvviso, gonfiore delle mani e dei piedi, mancanza di respiro e, se non trattata, la preeclampsia può portare a insufficienza renale e talvolta alla morte della madre e del feto.
  3. Rottura prematura delle membrane: la rottura delle membrane è una parte normale del parto, nota come “stillicidio”, questo significa che il sacco amniotico che circonda il tuo feto si è rotto, permettendo al fluido al suo interno di fuoriuscire. Sebbene sia normale che una cisti si rompa durante il travaglio, se si manifesta troppo presto, può causare gravi complicazioni, e questa è chiamata “rottura prematura delle membrane”. Sebbene la sua causa non sia chiara, il fattore più comune è l’infezione di le membrane che circondano il feto e altri fattori come la genetica. Il trattamento per la rottura precoce delle membrane varia a seconda della situazione e il trattamento spesso include il trasporto della donna incinta in ospedale, la somministrazione di antibiotici e steroidi e altri farmaci per interrompere il travaglio se la rottura si verifica troppo presto, ma se la rottura delle membrane si verifica alla 34a settimana o più, alcuni medici possono raccomandare il parto.
  4. Placenta previa (distacco della placenta): la placenta è l’organo che nutre il tuo feto durante la gravidanza, ed è normale che scenda per prima, poi la placenta la segue, ma se la placenta si separa , viene prima e blocca l’apertura del cervice, ei medici non conoscono la causa esatta di questa condizione, ma il pericolo La sua insorgenza aumenta nelle donne che hanno subito un precedente parto cesareo o un intervento chirurgico all’utero, così come le donne che fumano o che hanno una placenta più grande del solito.La placenta previa aumenta il rischio di sanguinamento prima e durante il parto, che può minacciare la vita sia della madre che del feto.I sintomi comuni della placenta previa includono sanguinamento vaginale leggero, improvviso, abbondante e indolore, che di solito si verifica durante o dopo il 28 settimana di gravidanza.
  5. Parto pretermine: il travaglio precoce si verifica quando una donna incinta sperimenta contrazioni che causano cambiamenti nella cervice prima della 37a settimana di gravidanza. Le possibilità di parto prematuro aumentano nei seguenti casi:
  • Gravidanza gemellare.
  • Infezione del sacco amniotico (infezione amniotica).
  • Liquido amniotico in eccesso (polidramnios).
  • Parto pretermine precedente.

I segni del travaglio prematuro potrebbero non essere abbastanza chiari da essere considerati da una donna incinta come parte di un normale sintomo della gravidanza, come ad esempio:

  • diarrea.
  • minzione frequente.
  • mal di schiena lombare.
  • Sensazione di oppressione nell’addome inferiore.
  • Secrezioni vaginali.
  • Pressione vaginale.

Naturalmente, alcune donne possono soffrire di sintomi più gravi, come contrazioni dolorose regolari, perdita di liquidi dalla vagina o sanguinamento vaginale, ei bambini nati prematuramente sono esposti a molti problemi di salute, perché i loro corpi non hanno avuto il tempo di crescere completamente , una delle maggiori preoccupazioni è la crescita incompleta del polmone. Ce l’hanno, perché i polmoni si stanno sviluppando bene nel terzo trimestre, quindi un medico di solito prescrive un’iniezione polmonare a partire dal settimo mese.

Ti abbiamo risposto, cara, riguardo alla domanda “Come sono le condizioni del feto al settimo mese?”, Ti consigliamo finalmente di seguire il tuo medico dal primo momento della gravidanza, per evitare molti problemi di salute e per sapere se ci sono è un problema nel parto del tuo feto o non affrontarlo presto, per proteggerti dalle complicazioni del parto e per completare con successo il tuo viaggio di gravidanza.

Vedere anche

Il feto maschio rafforza l'appetito della madre incinta?

Il feto maschio rafforza l’appetito della madre incinta?

Guardare e aspettare il momento appropriato per scoprire il sesso del feto, può richiedere mesi …