Nuotare durante la gravidanza

Nuotare durante la gravidanza

Devo smettere di nuotare durante la gravidanza, posso nuotare in piscina o il cloro aggiunto in questi bagni è dannoso per il feto durante la gravidanza? Molte donne hanno domande, soprattutto se la loro gravidanza è nei caldi mesi estivi e durante la stagione dei viaggi verso le spiagge, poiché vogliono godersi il nuoto con i loro mariti e il resto della famiglia.

In questo articolo troverai quello che vuoi sapere sul nuoto per una donna incinta, i suoi benefici e problemi, le esperienze di alcune madri con il nuoto e come le ha aiutate durante la gravidanza.

Quali sono i vantaggi del nuoto per una donna incinta?

Molte ricerche hanno dimostrato che il nuoto è uno degli esercizi sicuri durante la gravidanza e aggiunge anche un senso di sicurezza e conforto psicologico a una donna durante questo periodo, poiché si sente più leggera anche negli ultimi mesi di gravidanza, nonostante l’aumento di peso.

Il nuoto durante la gravidanza ha molti vantaggi, poiché aiuta:

  • Aumentare la resistenza, rafforzare i muscoli delle gambe e delle mani.
  • Migliora la circolazione sanguigna, migliora la funzione polmonare e cardiaca.
  • Bruciare calorie in eccesso, per evitare l’aumento di peso durante la gravidanza .
  • Riduce la sensazione di stanchezza e letargia.
  • Dormi meglio, poiché aiuta a rilassare i muscoli del corpo.
  • Affrontare gli sbalzi d’umore che affliggono una donna incinta.

Il cloro danneggia una donna incinta?

Alcune donne hanno paura di nuotare nelle piscine a causa della presenza di cloro al loro interno, ma contrariamente a questa credenza, la presenza di cloro è utile per evitare qualsiasi esposizione a infezioni o malattie che possono essere trasmesse in assenza di attenzione all’acqua pulita. Solo la gestante, prima di utilizzare la piscina, deve accertarsi del responsabile del bagno che la percentuale di cloro aggiunto sia conforme alle specifiche, in quanto il rapporto aggiunto deve essere compreso tra 1-3 parti per milione. Se la percentuale è inferiore a 1, il cloro non sarà sufficiente per uccidere germi e microbi, il che porta a gravi danni, e se la percentuale aggiunta è superiore a 3, potrebbe portare a pelle secca, bruciore agli occhi e alcune altre complicazioni.

Quali sono i problemi del nuoto durante la gravidanza?

Non ci sono problemi causati dal nuoto per una donna incinta, ma può causare disidratazione se non beve una quantità adeguata di acqua prima e dopo il nuoto, specialmente con le alte temperature durante l’estate, e potresti stancarti e svenire se non ricevi una corretta alimentazione prima e dopo il nuoto, Per compensare lo sforzo svolto durante il nuoto.

Esperienze di nuoto durante la gravidanza

Rana Raouf dice che il nuoto l’ha aiutata molto a superare la gravidanza senza soffrire di mal di schiena, poiché si lamentava costantemente di un problema alla schiena, ma il medico le ha consigliato di provare a nuotare, cosa che ha portato la gravidanza a passare senza troppe sofferenze, soprattutto con il suo aumento di peso negli ultimi mesi. . Rana ha aggiunto che la sua pratica quotidiana di nuoto era sufficiente per sentirsi a suo agio e rilassata e per poter continuare la sua giornata attivamente.

Per quanto riguarda Umniah Gawish, ha detto che ha iniziato a nuotare dopo aver consultato il suo pediatra, e ha sottolineato che non c’è assolutamente alcun danno alla salute del feto dal nuoto durante la gravidanza. Ha aggiunto che ha praticato il nuoto durante la sua prima gravidanza, poiché il nuoto era un modo per lei di ridurre lo stress e aiutarla a respirare meglio.

Nonostante questo, ogni donna incinta deve assicurarsi del medico che sta seguendo le sue condizioni, che la sua gravidanza stia procedendo normalmente e che non ci sia alcun danno nel nuoto prima di iniziare a praticarlo. Se pratichi il nuoto prima, puoi continuare, ma se non pratichi alcun tipo di sport in modo permanente, dovresti iniziare gradualmente. Molti medici raccomandano di nuotare per non più di trenta minuti, quindi di fare una pausa e nuotare di nuovo.

Infine, dopo aver saputo tutto sul nuoto per una donna incinta, cerca di non sfinirti mentre nuoti, perché la tua condizione fisica in questa fase non ha bisogno di pressione per dimostrare la tua capacità di muoverti ed essere attiva, tanto quanto hai bisogno di trascorrere un tempo piacevole e sentire un po ‘di relax.

E ricorda sempre che la gravidanza non è una malattia che richiede cure, ma un’esperienza interessante che ogni donna attraversa, tutto quello che devi fare è conoscere alcune informazioni che ti permettano di passare i nove mesi in pace, felicità e comfort.

Vedere anche

Qual è l'alternativa allo sbiancamento delle donne in gravidanza?

Qual è l’alternativa allo sbiancamento delle donne in gravidanza?

Durante la gravidanza subiamo molti cambiamenti, cambiamenti fisici, cambiamenti psicologici ed emotivi e cambiamenti nel …

Lascia un commento